La Coda dei Gatti

La Coda dei Gatti

La coda dei gatti: anatomia, funzioni e significati

La coda dei gatti è una parte del corpo molto importante e affascinante. Si tratta di un’estensione della colonna vertebrale, composta da circa 20-23 vertebre caudali, avvolte da fasci di muscoli molto flessibili e resistenti. La coda dei gatti ha diverse funzioni: aiuta a sostenere la schiena, a fornire equilibrio nei movimenti, a regolare la temperatura corporea e a comunicare con gli altri gatti e con le persone2. In questo articolo ti spieghiamo tutto quello che c’è da sapere sulla coda dei gatti: come funziona, cosa esprime e come prendercene cura.

Come funziona la coda dei gatti

La coda dei gatti è un organo molto versatile e adattabile. Può assumere diverse forme e posizioni, grazie alla presenza di circa 10 muscoli per lato che le permettono di contrarsi e rilassarsi. La coda dei gatti è anche molto sensibile: contiene molti recettori nervosi che le consentono di percepire il tocco, il calore, il freddo e il dolore.
La coda dei gatti ha un ruolo fondamentale nell’equilibrio: quando il gatto salta o cammina su superfici strette o instabili, la coda funge da contrappeso e da timone, aiutandolo a mantenere la stabilità e a correggere eventuali errori di traiettoria. La coda dei gatti ha anche una funzione termoregolatrice: quando fa caldo, il gatto la tiene lontana dal corpo per disperdere il calore in eccesso; quando fa freddo, invece, la avvolge intorno al corpo o alla testa per conservare il calore.

Cosa esprime la coda dei gatti

La coda dei gatti è anche un potente mezzo comunicativo che gli permette di “parlare” col mondo che lo circonda. Osservando la posizione e il movimento della coda dei gatti, possiamo capire il loro umore, le loro intenzioni e le loro emozioni. Ecco alcuni dei significati più comuni della coda dei gatti:
Coda dritta con la punta piegata: è un segnale di saluto, curiosità o interesse verso qualcosa o qualcuno.
Coda dritta con l’estremità che trema: è un segnale di gioia o eccitazione, spesso accompagnato da vocalizzi o fusa.
Coda dritta con il pelo irsuto: è un segnale di aggressività o paura, tipico quando il gatto si sente minacciato o sfidato da un altro animale.
Coda bassa con la punta contratta: è un segnale di concentrazione o preparazione all’attacco, tipico quando il gatto ha individuato una preda o un gioco.
Coda bassa con il pelo irsuto: è un segnale di paura o sottomissione, tipico quando il gatto si sente vulnerabile o in pericolo.
Coda nascosta tra le zampe o sotto il corpo: è un segnale di paura o insicurezza, tipico quando il gatto si sente a disagio o stressato.
Coda che si agita da una parte all’altra: è un segnale di agitazione o irritazione, tipico quando il gatto è annoiato o infastidito da qualcosa o qualcuno.
Torna al blog